Uso degli algoritmi e distorsioni programmate

Presentazione dei libri e discussione
Mercoledì 6 febbraio 2019 ore 17.30
Polo del '900, Sala Conferenze


La nostra vita, sul lavoro (se lo abbiamo), nei rapporti sociali, nei consumi è sempre più regolata e dipendente, senza apparente mediazione umana, da procedure di cui in generale non conosciamo la natura e che tuttavia ci vengono presentate come oggettive e “scientifiche”: gli algoritmi. Su cosa si basa questa pretesa oggettività? Quali conseguenze ha sulle scelte che coinvolgono milioni di persone? A partire dalla recensione di Gabriele Lolli di alcuni libri sull’argomento apparsa nel numero di dicembre dell’Indice dei Libri del Mese, ne discuteremo con tre studiosi che si occupano del rapporto fra Internet e società.


Gabriele Lolli - Presentazione della recensione dei libri:

Ed Finn, Che cosa vogliono gli algoritmi. L’imma­ginazione nell’era del computer, Einaudi, Torino 2018
Paolo Zellini, La dittatura del calcolo, Adelphi, Milano 2018
Cathy O’Neil, Armi di distruzione matematica. Come i Big Data aumentano la disuguaglianza e minacciano la democrazia, Bompiani, Firenze 2017

Ne discutono:

Ugo Pagallo, Dipartimento di Giurisprudenza, Università di Torino
Pietro Jarre, fondatore di Sloweb
Antonio Santangelo, Centro Nexa, Politecnico di Torino



Un'iniziativa in collaborazione tra ISMEL  L'indice dei Libri del Mese

. Questo sito utilizza cookie esclusivamente tecnici per permettere una corretta navigazione e la completa fruizione di tutti i contenuti da parte dell utente. Non utilizziamo in alcun modo cookie di profilazione. cookie policy.