• Statuto
    Lo statuto dell'ISMEL è scaricabile e visionabile da questo link.
    Lo statuto è ritenuto idoneo dall’Ufficio Regionale ai fini del riconoscimento della personalità giuridica privata approvato dall’Assemblea Soci del 9 maggio 2011.

  • Le origini di un progetto
    La storia di Ismel dal 1994, quando era ancora solo un'idea, ad oggi. Una storia di collaborazione, impegno e condivisione per la costruzione di un progetto originale di partecipazione privata e pubblica.

  • Verbali
    Di seguito gli ultimi verbali del Consiglio di Amministrazione e dell'Assemblea dei soci dell'ISMEL.

  • Piano di sostenibilità
    Nel 2012 la Fondazione Fitzcarraldo ha realizzato un piano di sostenibilità e di start up per l'Ismel in previsione del trasferimento nella sede nei Quartieri Juvarriani di via del Carmine 14 a Torino. La Fondazione ha anche portato a termine una ricerca comparativa con realtà analoghe o vicine all'Ismel presenti in Europa.

  • Trasparenza
    Amministrazione trasparente:
    Organi dell'Ismel
    Presidente: Giovanni Ferrero
    Vice Presidente: Mario Corfiati
    Direttore: Aldo Enrietti

L'Istituto

 

L'ISMEL è un Centro archivistico-bibliotecario, di documentazione e ricerca, in cooperazione fra tre istituti culturali (Fondazione Gramsci, Fondazione Nocentini, Istituto Salvemini), dedicato alla memoria e alla cultura del lavoro, dell'impresa e dei diritti sociali. Un progetto originale di partecipazione privata e pubblica, unico nel panorama nazionale.

Ismel ha sede a Torino, al Polo del '900, il nuovo centro culturale cittadino.

Organigramma

 

ASSEMBLEA SOCI

Città di Torino
Città Metropolitana di Torino
Fondazione Gramsci
Fondazione Nocentini
Istituto Salvemini
Cisl
Cgil
Uil
Unione Industriale
Fca – Centro Storico Fiat
Legacoop Piemonte
Api
Cna Piemonte
Archivio naz. cinema d’impresa
Archivio donne in Piemonte
Confcooperative Piemonte Nord
Confartigianato
Asapi
Centro doc. Camera Lavoro Biella
Teatro Stalker
Ecomuseo Perosa Argentina

PRESIDENZA E CdA

Giovanni Ferrero (Presidente)
Mario Corfiati (Vice-presidente)
Gian Carlo Cerruti
Dunia Astrologo
Marcella Filippa

DIRETTORE

Aldo Enrietti

CONSIGLIO DI INDIRIZZO

Giovanni Ferrero (Presidente)
Mario Corfiati
Gian Carlo Cerruti
Dunia Astrologo
Marcella Filippa
Filippo Provenzano
Valentina Consiglio
Marco Brunazzi
Giorgio Alberti
Antonio Sansone
Amedeo Croce, Ambra Lo Sardo
Carlo Napoli
Tommaso De Luca
Andrea Zaghi
Maurizio Torchio
Fabrizio Ghisio
Aldo Enrietti (Direttore)

REVISORE DEI CONTI

Pier Luigi Passoni

La mission

La mission dell'Istituto è quella di conservare, valorizzare, attualizzare e rendere produttivo l’immenso capitale storico che l’evoluzione industriale ha prodotto a Torino e in Piemonte.

I Servizi

Non si tratta quindi di raccogliere solo carte, ma anche oggetti e beni di natura museale, rendendoli fruibili e visibili. Nell’ISMEL vi è, oltre a una importante struttura archivistica, anche una biblioteca specializzata in grado di fornire servizi a studiosi di varia natura. Vi è una sala espositiva in grado di divulgare e rendere visibile il materiale raccolto e conservato; trovano spazio i tre istituti “residenti” vero cuore operativo dell’ISMEL e ovviamente l’ISMEL stesso, soggetto autonomo ma integrato con le tre organizzazioni “interne”. I patrimoni archivistici e biblioteconomici iniziali sono infatti dati dal confluire dei singoli archivi e biblioteche (che pur rimanendo di proprietà dei vari istituti, vengono gestiti dall’ISMEL come fossero un’unica entità). In seguito sono stati accolti direttamente dall’ISMEL i fondi provenienti da altri soggetti e si è lieti di ospitare altri fondi da chi intenderà conferirli.

Rassegna stampa

La rassegna stampa dell'ISMEL.

Didattica

Le proposte didattiche del 2017 e degli scorsi anni.

Pubblicazioni

Tutte le pubblicazioni dell'ISMEL

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo Sito sono utilizzati dei cookies. Cliccando su “Accetto ” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati nell' Informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. Per sapere come utilizziamo i cookie e come cancellarli guarda la nostra privacy policy.

  Accetto i cookie da questo sito.