Biblioteca

La biblioteca specialistica di Ismel è entrata a far parte, dal 2016, della Biblioteca del Polo del ‘900. La biblioteca di Ismel si compone per la maggior parte di volumi frutto di donazioni e, di conseguenza, raccolti in Fondi. Ad oggi il patrimonio della biblioteca ammonta a circa 7.500 volumi, di cui 729 catalogati secondo le regole italiane RICA e ISBD. La biblioteca aderisce alla catalogazione del Servizio Bibliotecario Nazionale tramite il Polo della Ricerca dell’Università di Torino adottando la procedura Sebina. 
Si tratta di una biblioteca di consultazione e prestito (locale e interbibliotecario) specializzata nella storia del lavoro e del sindacato, in particolare torinese e piemontese. I Fondi che la compongono la denotano e la caratterizzano.

In particolare:

Fondo Renato Lattes

È un fondo documentario costituito da circa 1.200 volumi monografici su temi di storia contemporanea e attualità politica e welfare appartenuti a Renato Lattes, dirigente di una importante industria di abbigliamento, sindacalista della Fiom-CGIL, scomparso nell’aprile 2009. Il Fondo Lattes è stato interamente inventariato e catalogato grazie al contributo della Camera di Commercio di Torino.
Il Fondo librario Renato Lattes è accessibile e consultabile attraverso il Catalogo dell'Università di Torino.

Fondo Biblioteca di management dell’ISVOR-FIAT

Nel dicembre 2011 l’ISMEL ha acquisito la biblioteca di management e relazioni industriali dell’ISVOR-FIAT che si compone di circa 6.000 volumi, depositata nell’ex sede di Via Giacosa, grazie al sostegno logistico ed economico della Camera di Commercio di Torino. In occasione della catalogazione si intraprenderanno azioni di trasferimento del materiale presso la sede al Polo del ‘900 e si attueranno azioni di ricerca di altri materiali documentali e archivistici appartenuti alla Biblioteca di management dell’ISVOR-FIAT.

Fondo Biblioteca del centro studi sulle relazioni industriali della FIAT

Nel gennaio 2012 l’ISMEL ha prelevato dall’Archivio storico Fiat la piccola biblioteca del Centro studi sulle relazioni industriali. Si tratta di più di un centinaio di volumi di interesse in attesa di catalogazione.

Fondo CELID

Nel 2017, in occasione della cessazione della sua attività, Ismel ha raccolto circa 200 volumi prodotti dalla cooperativa libraria CELID fondata a Torino nel 1974. Questa collezione rappresenta una parte significativa della storia editoriale torinese in connessione con la ricerca e la didattica universitaria.

Fondo Brunazzi

Fondo da poco acquisito composto da una novantina di volumi appartenuti a Giovanni Brunazzi, grafico pubblicitario, esperto di comunicazione di immagine, responsabile internazionale Advertising & Identity alla Direzione Immagine Iveco dal 1976 al 1984 e poi fondatore dell’agenzia Brunazzi&Associati. Il Fondo ripercorre gli anni di lavoro per Iveco e quelli successivi nella sua agenzia. Si compone per la maggior parte di manuali di immagine coordinata relativi ad aziende e di 40 manuali disegnati e realizzati da Giovanni Brunazzi nel corso della sua carriera.

Collezione di libri per bambini

Un centinaio di volumi interamente catalogato su SBN dedicati ai bambini e conferiti all’Area Kids organizzata dal Polo del ‘900 e dedicata a famiglie e bambini in età scolare e prescolare.

. Questo sito utilizza cookie esclusivamente tecnici per permettere una corretta navigazione e la completa fruizione di tutti i contenuti da parte dell utente. Non utilizziamo in alcun modo cookie di profilazione. cookie policy.